Latest News

Merida news 2019

L’eperienza, reinventata

L’originale eONE-SIXTY è la bici più decorata, collaudata e premiata nella storia MERIDA e ha dato forma a ciò per cui MERIDA è conosciuta oggi: innovazione, qualità e prestazioni eccezionali. Tuttavia, dopo tre anni al vertice della classifica di e-enduro, era giunto il momento di distillare l’essenza della “vecchia” eONE-SIXTY, incorporare le ultime tendenze e gli standard e creare la nuova versione: addio e benvenuta eONE-SIXTY – il nuovo punto di riferimento MERIDA per dinamica e design.

La nuova eONE-SIXTY incarna ancora una volta la perfetta  bici da e-Enduro; invece della solita navetta per farti portare in cima ai tuoi trail preferiti, hai il tuo motore integrato per aiutarti a raggiungere la vetta. Nelle discese, sembra ancora una bici normale, agile grazie alla sua geometria MTB perfettamente calibrata, ma più piantata a terra a causa del maggor peso.

Tutto sommato, è una bici super divertente con una chiara attenzione per il trail riding. Ma negli ultimi anni abbiamo dimostrato che la nostro eONE-SIXTY è spesso usata come una specie di bicicletta “SUV”. Grazie ai vantaggi della maggiore escursione, pneumatici più grandi e geometrie confortevoli, si distingue anche lontano dai trail Enduro e offre un’alternativa super divertente, confortevole e capace a una “normale” mountain bike.

La eONE-SIXTY si presenta come una moderna e-bike. Materiale, design e integrazione sono all’avanguardia. Non ci si poteva aspettare niente di meno dopo il super successo della prima generazione di eONE-SIXTY che ha influenzato un’intera generazione di e-bike.

Intended use

Trail riding! La geometria, il’escursione e le specifiche rendono questa bici perfetta per il trailbiking. Non importa se si tratta di un percorso facile e divertente o di un sentiero hardcore da Enduro. La nuova eONE-SIXTY ama tutto questo.

Ma oltre alle sue capacità nella guida Enduro e Trail, la eONE-SIXTY è anche una bici “SUV” incredibilmente capace e divertente. Grazie all’escursione, alla posizione di guida comoda e verticale, la eONE-SIXTY offre molta confidenza e offre una vera alternativa a una “normale” mountain bike. Se viene portata una seconda batteria o un dispositivo di ricarica, può essere utilizzata anche per escursioni giornaliere o di più giorni.

Caratteristiche chiave

MERIDA mini fender – La eONE-SIXTY è equipaggiata con specifici parafanghi su forcella e carro. Il parafango posteriore protegge il cannotto reggisella per una lunga durata, mentre l’anteriore protegge gli occhi del biker.

Energy Guard – È la cover batteria a in due elementi che la protegge al meglio. Lo strato esterno più morbido riduce il rumore, sigilla alla perfezione la batteria, e assorbe gli urti, mentra la parte interna più rigida protegge la batteria. Gli strap in gomma e gli o-ring possono essere sostituiti.

Thermo Gate – Aperture dedicate vicino al tubo di sterzo sono come delle ciminiere per far uscire il calore e far lavorare alle temperature ottimali la batteria, in ogni condizione.

MERIDA EXPERT TR axle – L’asse passante ha una leva rimovibile, da inserire nell’asse stesso. Se rimossa si può usare come chiave a brugola da 4 mm ad esempio per il collarino reggisella o per l’attacco manubrio, o anche per togliere la batteria o per il “wake up button”.

EXPERT TR dropper seat post – Il cannotto telescopico MERIDA permette di abbassare la sella sui tratti più ripidi. L’escursione di 150 mm è ideale per i telai in taglia M, mentre L e XL utilizzano quello da 170 mm. È certificato per un peso fino a 140 kg.

MERIDA EXPERT eTR cockpit – Il cockpit EXPERT eTR offre passaggi interni dei cavi elettrici nella curva e nell’attacco manubrio per una linea pulita.

Shimano battery – La capace batteria interna da 504 Wh si carica in 5 ore (con caricatore EC-E6000) e conserva il 60% della carica dopo 1000 cicli di ricarica. Il corpo in alluminio è compatto e si integra alla perfezione nel tubo obliquo per lasciare ampio spazio all’ammortizzatore, alle borracce e per avere una contenuta quota di standover.

Shimano Shifter-R and dropper seat post lever – Il comando dell’assistenza è molto compatto e contribuisce alla linea pulita del ponte di comando, oltre a permettere un facile accesso al comando a leva del cannotto telescopico.

Maxxis ASSEGAI 3C EXO+ 29×2.5″ / DHR II 27.5×2.6″ – La Maxxis Assegai da 29″x2,5″ all’anteriore presenta una scolpitura aggressiva e il diametro da 29″ permette di scavalcare facilmente gli ostacoli, mentre la Maxxis DHR II da 27,5″x2,6″ posteriore offre tanta trazione senza perdere in agilità e reattività.

Design Thinking Behind The Bike

La Dinamica e il Design sono le influenze principali alla base della nuova eONE-SIXTY.

  • Dinamica: in fisica, la dinamica “descrive l’impatto delle forze che producono il movimento su un corpo. La bici è il corpo, mentre il sentiero è l’impatto della forza che sta cercando di lavorare contro di essa.
  • Design: la forma funzionale di un corpo.

Abbiamo ottenuto la Dinamica definendo il processo di movimento delle superfici funzionali nella struttura stessa del telaio. La linea del telaio definisce la Dinamica. È come mettere in movimento la bici senza che si muova realmente. Per irradiare energia senza essere eccessiva.

Una linea forte e decisa conduce l’occhio spettatore dal forcellino fino al tubo di sterzo. L’occhio indugia sul nuovo THERMO GATE. Una parte in alluminio forgiato che è stata integrata senza alcun problema nel telaio in carbonio. Le aperture fresate sono l’evidenziazione visiva dell’area del tubo sterzo e sottolineano l’esclusività della nuova eONE-SIXTY. Sulla parte superiore del tubo orizzontale, l’interruttore è stato posizionato alla perfezione, consentendo al biker di attivare l’assistenza con facilità. Incoraggia il ciclista a non sprecare alcun istante per mettersi in movimento.

La staffa del motore avvolge il cuore del telaio senza occupare più spazio del necessario. Il supporto dell’ammortizzatore posteriore sembra non avere peso su di sè. Quando dobbiamo fornire alla bici l’energia, la porta di ricarica ben protetta e facile da raggiungere si trova sul punto di giunzione tra il tubo obliquo e il tubo sella.

PER RIASSUMERE – UNA BICI SENZA COMPROMESSI

fonte: sito ufficiale Merida

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top